Un sito web ed il Web marketing sono deducibili come qualsiasi altro costo aziendale

detraibilità tasse web

Nell’era della digitalizzazione, possedere un sito web è diventata una reale esigenza sia per le aziende che per i professionisti, è importante quindi sapere che sotto il profilo fiscale, le spese per la realizzazione di un sito web e le spese per il web marketing sono deducibili al pari delle spese affrontate per la pubblicità aziendale o per l’acquisto di beni strumentali per l’azienda.

E’ necessario distinguere almeno le seguenti tre categorie di siti web:

Sito web – vetrina

È un sito web avente il fine esclusivo di descrivere le attività commerciali dell’azienda.
Tale sito si limita ad illustrare l’attività svolta dall’azienda nonché i prodotti e/o servizi offerti.
In questo caso, i costi di realizzazione sono assimilabili alle spese di pubblicità.

Sito web – biglietto da visita

Se desideri realizzare un sito per fornire ai potenziali clienti un’immagine moderna e positiva dell’impresa, questi costi possono essere inclusi dal tuo commercialista, tra le spese di rappresentanza.

Sito e-commerce

Si tratta di un sito web più complesso poiché richiede la gestione di diversi aspetti strategici, tecnici e logistici, come l’acquisto online, il caricamento dei prodotti, la gestione ricavi.
In questo caso, il sito internet non è una semplice vetrina della tua azienda, ma ha la finalità di svilupparne l’attività commerciale.

Un discorso a parte, invece, deve essere fatto per i costi dei servizi di assistenza e manutenzione dei siti web.
Anche in questo caso, dobbiamo considerare 2 categorie di servizi:

  • Assistenza e manutenzione del sito web.
    Sono i costi relativi a server e hosting e le consulenze legate a questi aspetti.
    Anche questi, sono da considerare costi operativi, deducibili integralmente nell’anno in corso;
  • Nome a dominio.
    È il costo annuale legato al dominio internet del tuo sito web.
    Considerato il fatto che si tratta di un costo obbligatorio, se si vuole mantenere online il proprio sito, questo deve essere pagato finché si intende “tenerlo in vita”.
    Pertanto, tali costi non si esauriscono nello stesso esercizio in cui sono stati sostenuti ma sono oneri pluriennali e vanno ammortizzati esattamente come le licenze dei software che utilizzi quotidianamente per il tuo lavoro.

Ultima categoria, ma non meno importante, sono le spese di Web Marketing che sono deducibili al 100% nell’esercizio in cui sono sostenute, ad esempio:

  • Consulenza web marketing
  • Consulenza social media marketing
  • Consulenza SEO

Riepilogando

  • i siti vetrina sono deducibili integralmente o ammortizzabili in 5 anni;
  • i siti biglietto da visita sono assimilabili alle spese di rappresentanza;
  • gli e-commerce sono deducibili fino al 50%;
  • l’assistenza dei siti web sono deducibili integralmente;
  • l’acquisto del dominio va ammortizzato come nel caso degli oneri pluriennali.
  • i servizi di consulenza sono deducibili al 100%